martedì 5 ottobre 2010

L’indennità Inps per la malattia: calcolo dell’importo

L’indennità Inps per malattia è pari ad una percentuale della retribuzione media giornaliera del mese precedente all’inizio della malattia.
Più nello specifico la percentuale è la seguente:
- 0% per i primi tre giorni di malattia (è la cosiddetta carenza Inps)
- 50% dal quarto al ventesimo giorno di malattia
- 66,67% oltre il ventesimo giorno di malattia
La percentuale è dell’80% dal quarto giorno in poi per i dipendenti da pubblici esercizi.
L’indennità viene ridotta ai 2/5 in caso di ricovero ospedaliero.
E’ importante tenere presente che la retribuzione media giornaliera considerata dall’Inps comprende anche una quota per le mensilità aggiuntive (tredicesima e quattordicesima) e quindi è più alta della retribuzione normale.
Non tutte le giornate sono utili ai fini del calcolo dell’indennità Inps per malattia ma vanno escluse le seguenti:
- le festività che cadono di domenica per gli impiegati;
- le domeniche e le festività per gli operai.
Tutte le altre giornate sono utili per il calcolo dell’indennità Inps anche se sono giornate non lavorative (ad esempio il sabato per chi lavora dal lunedì al venerdì).
L’Inps indennizza però un massimo di 180 giorni di malattia all’anno.
Il pagamento dell’indennità Inps per malattia è anticipato dall’azienda al lavoratore per conto dell’Inps e quindi figura sulla busta paga del lavoratore.

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi lasciare un commento o una richiesta, ma ti ricordiamo che la redazione di questo blog non risponde MAI a domande personali, in quanto preferisce invitarti a rivolgerti di persona ad un Consulente del Lavoro che possa valutare la tua specifica situazione ed i documenti in tuo possesso.